APPLE IIGS

Da DVG - Il Dizionario dei Videogiochi


L'Apple IIGS è la quinta e più potente incarnazione dell'omonima linea di home computer della Apple. Introdotto nel 1986, si differenzia dai precedenti modelli per l'architettura a 16 bit, che permetteva di ottenere grafica e sonoro di qualità superiore rispetto alla maggior parte dei sistemi in commercio, compreso il Macintosh della stessa Apple.

Si tratta del primo computer prodotto da Apple a possedere una interfaccia grafica a colori. Si tratta inoltre del primo sistema che veniva venduto con un chip in grado di ottenere audio digitalizzato tramite wavetable.

Sviluppato per contrastare l'Amiga e l'Atari ST, non ottenne un grande successo anche per scelta dell'Apple, che all'epoca preferì puntare gli sforzi sul Macintosh, promuovendo e supportando scarsamente il GS.

Storia

Con l'Apple IIGS, introdotto nel 1986, la casa di Cupertino ha cercato di contrastare i due home computer di maggiore successo dell'epoca, ovvero l'Amiga e l'Atari ST, producendo una macchina che punta specialmente sulla parte multimediale, ovvero “graphics” e “sound”.

Radicalmente differente rispetto ai suoi successori, il GS può infatti contare su un microprocessore a 16 bit, il 65C816 a 2 MHz, e può essere espanso fino ad un massimo di 8 mb di RAM senza ricorrere alla tecnica dello bank switching. Introduce nuove modalità video, con alte risoluzioni e palette di 4,096 colori, sebbene possano esserne visualizzati in contemporanea 16 alla risoluzione di 320×200 o 4 in 640×200.

Pur presentando un'architettura differente, il GS rimane retrocompatibile con il software specifico per Apple II: questo è garantito dalla presenza di un apposito chip denominato Mega II, che contiene tutte le funzionalità di un Apple IIe, processore escluso. Questo, unito alla emulazione del 65C02 da parte della CPU, permette di sfruttare anche la grande libreria software a 8 bit.

Il computer contiene anche un sintetizzatore audio della Ensoniq a 32 voci e 16 kb di RAM dedicata; un minimo di 256 kb di RAM; porte per l'utilizzo di mouse, hard disk e dispositivi seriali; AppleTalk e un sistema operativo chiamato inizialmente ProDOS 16, poi GS/OS. Quest'ultimo, dotato di una interfaccia grafica simile a quelle dei Macintosh, contiene applicazioni in grado di gestire dischi e file e programmi di varia utilità.

I primi 50.000 modelli di GS usciti dalla fabbrica sono dotati della scritta “Woz”, diminutivo di Steve Wozniak, e denominati “Woz Limited Edition”.

Caratteristiche

Il sistema sfrutta un microprocessore a 16 bit della Western Design Center, il 65816, funzionante a 2,8MHz.

Nonostante la differente architettura, l'Apple IIGS è retrocompatibile con il software dei suoi predecessori grazie alla presenza di un chip appositamente creato per questa funzione, chiamato Mega II.


apple_iigs_-_interno.jpg
Interno di un Apple IIGS


Grafica

L'Apple IIGS supporta diverse risoluzioni grafiche:

  • 320×200 pixel con una singola palette a 16 colori.
  • 320×200 pixel con fino a 16 palette di 16 colori ciascuna. Ognuna delle 200 linee orizzontali può essere assegnata ad una delle palette disponibili, permettendo così la visualizzazione in contemporanea di 256 colori differenti. Questa modalità è totalmente pilotata dal chip grafico Video Graphics Chip (VGC), senza l'ausilio della CPU: per questo motivo veniva utilizzata nella programmazione di videogiochi e animazioni.
  • 320×200 pixel con fino a 200 palette di 16 colori. In questa modalità, la CPU “aiuta” il VGC a modificare le palette, contenute nella memoria video; con questo sistema si possono ottenere fino a 3.200 colori su schermo, ma per l'uso intensivo di memoria e processore veniva utilizzato solo nella visualizzazione di grafica statica o nei programmi di fotoritocco.
  • 320×200 pixel con palette di 15 colori, più un colore “di riempimento”. Con questa modalità si ottiene grafica in movimento molto veloce.
  • 640×200 pixel con quattro colori. Questa modalità è limitata alla visualizzazione del logo dell'Apple e per la barra del menu nel desktop.
  • 640×200 pixel con 16 colori, ottenuti tramite dithering. In questa modalità, due palette di quattro colori ciascuna possono essere utilizzate su colonne alternate, in modo da ottenere 16 colori su schermo. Questa modalità era utilizzata nel caso il programma richedesse un particolare dettaglio grafico, come nei word processor.

Voci correlate

Sheda Tecnica

APPLE IIGS
ProduttoreApple
TipoComputer Professionale
OrigineStati Uniti
Anno1986
TastieraSeparata, 80 tasti completa di tastierino numerico a 10 tasti e
connettore del mouse
CPUWestern Design Center 65C816 (16 bit)
Velocità2.8 MHz, switchabile a 1 MHz
RAM128 KB expandable to 8 MB
ROM128 KB expandable to 1 MB
Modalità di testo40 o 80 caratteri x 25 linee
Modalità grafica320 x 200 / 640 x 200 + Apple II modalità grafica (vedi sotto)
Colori4096
SonoroEnsoniq 32 + 16 voci stereo (+ 64 KB su chip RAM x memorizzare
i dati audio), una sola voce è riservato per il beep di sistema
Taglia / Peso28.5 (W) x 34.3 (D) x 10.1 (H) cm.
Porte I/O7 slot, Ram card, RS422c (2), RGB analogico, Apple Desktop Bus
(mouse & tastiera), Video composito, Joystick, Audio, Porta disco,
AppleTalk
Periferiche incluseFloppy drive esterno da 3,5' 800 KB
Sistema operativoGS / OS, ProDOS 8 & 16, DOS 3.3 Pascal UCSD, CP/M
(con Z80 card)
AlimentazioneAlimentatore interno attivabile con interruttore
PrezziAl lancio $999, Monitor RGB $499, Monitor monocromatico $129
Unità 3.5' FDD $399, Unità 5.25' FDD $299, 256 KB RAM
card $129, 20 MB HDD $1299, Controller SCSI card $129

Immagini

apple_iigs.jpg
Il Sistema Apple IIGS

Tools personali
Toolbox

1° GHOSTS 'N GOBLINS

2° DOUBLE DRAGON

3° SHINOBI

4° WONDER BOY

5° PAC-MAN

6° GOLDEN AXE

7° ALTERED BEAST

8° DRAGON NINJA

9° POPEYE

10° R-TYPE



Usa questo logo per affiliazioni


Sostieni il DVG. Contattaci!!