DAN BUNTEN

Da DVG - Il Dizionario dei Videogiochi


Autore nel 1982 di “Choplifter” (ricordato come il primo gioco per home computer (in questo caso l’Apple II) di qualità paragonabile a quella di un coin-op) Dan Bunten ha poi fondato con il fratello Bill e il grafico Alan Watson la Ozark Softscape, con cui ha realizzato nel 1985 l’innovativo “M.U.L.E.”.

Questo titolo è stato il primo gioco non d’azione (si trattava di una semplice simulazione di commercio su un pianeta alieno) interamente controllabile senza usare la tastiera.

La semplicità d’utilizzo ha caratterizzato anche i due suoi programmi successivi, “Seven Cities of Gold” e “Heart of Africa”, simulazioni di colonizzazione rispettivamente delle Americhe e dell’Africa.

Immagini


Tools personali
Toolbox

1° GHOSTS 'N GOBLINS

2° DOUBLE DRAGON

3° SHINOBI

4° WONDER BOY

5° PAC-MAN

6° GOLDEN AXE

7° ALTERED BEAST

8° DRAGON NINJA

9° POPEYE

10° R-TYPE



Usa questo logo per affiliazioni


Sostieni il DVG. Contattaci!!