MAGUS (Chrono Trigger)

Da DVG - Il Dizionario dei Videogiochi


Magus è un personaggio di fantasia apparso nel videogioco Chrono Trigger. Il mangaka Akira Toriyama (autore di Dragon Ball e Dragon Quest) ha concepito il suo aspetto. In Giappone Magus è noto come Maō (魔王), la cui traduzione letterale è “demone”, ma che può anche essere interpretato come “re dei maghi”. È interessante notare che il numero dei suoi punti vita (6666) è simile al numero della Bestia, il Diavolo.

Caratteristiche fisiche e mentali

Magus ha un volto affilato, gli occhi scuri, la pelle estremamente pallida, i capelli bianco-azzurrini portati lunghi sopra le spalle. Il portamento è sempre altero e distante. È vestito con colori scuri (nero-viola-rosso scuro); caratteristico risulta il suo lungo mantello viola, che lascia oscillare mentre cammina o corre ed all'interno del quale è spesso avvilupato. Magus è un mago oscuro, ma non disdegna gli attacchi fisici, in cui usa una lunga falce. È l'unico personaggio opzionale all'interno della saga, e non può combinare i suoi poteri con quelli degli altri (a parte un tecnica molto potente conferita da un accessorio che vede partecipi lui, Robo e Lucca).

Ironicamente Magus non mostrava di essere portato per la magia da bambino, sebbene gli anziani di Zeal credessero che un giorno sarebbe divenuto più potente di tutti loro. Il suo vero nome è Janus.

Il nemico

Magus è a capo della razza Mistica, che guerreggia nell'anno 600 A.D. contro gli umani. Dieci anni prima ha inoltre ucciso il compagno e maestro del personaggio Frog, Cyrus, il più valente fra i cavalieri del Reame di Guardia. L'unico modo per sconfiggere Magus è utilizzare la spada Masamune, che nel gioco risulta spezzata in due parti, il filo e l'elsa.

Dopo essere stato sconfitto nel suo castello Magus viene mandato indietro nel tempo, nel reame di Zeal. Agendo come un profeta, usando le sue conoscenze sul futuro, Magus si insedia nel palazzo. Il gruppo scoprirà in seguito che Magus era un tempo noto come Janus, principe del reame di Zeal nel 12,000 B.C. Quando Lavos apparve, Janus fu scagliato nel futuro, probabilmente attorno al 560-570 A.D., dove divenne un mago oscuro. Quando Lavos appare nel Palazzo dell'Oceano Magus si rivela e prova a distruggerlo, senza risultati. Sconfitto, egli non è in grado di salvare sua sorella Schala, che sacrifica (sembra) la sua vita per contrastare il mostro.

Il compagno

Dopo la morte di Crono il gruppo ha l'opzione di combatterlo ed ucciderlo o permettergli di unirsi al gruppo. Nel secondo caso alla fine del gioco egli ritorna nell'era di Zeal, per cercare sua sorella. Se il giocatore decide di ucciderlo il suo maleficio su Frog svanisce alla fine del gioco (non nella versione PlayStation).

Magus nella serie

Con buone ragioni si può presumere che nella storia originale, senza l'intervento di Crono e del gruppo, Magus dopo aver richiamato Lavos, verrebbe distrutto da quest'ultimo, ponendo fine alla guerra con gli umani. L'intervento di Crono porta tutti i personaggi indietro nel tempo, salvando la vita di Magus.

Alcuni credono che Magus, Magil nel gioco Radical Dreamers e Guile nel gioco Chrono Cross siano lo stesso personaggio, proveniente da diverse dimensioni. I tre hanno lunghi capelli blu che quasi toccano il suolo, ed usano magia oscura. Inoltre Magil e Guile portano ambedue delle maschere, e Magil viene chiamato “Gil” in alcuni passaggi. Masato Kato, capo sceneggiatore della serie, ha affermato che Magil in Radical Dreamers è Magus in incognito, mentre l'idea originale che Guile in Chrono Cross fosse Magus è stata abbandonata a causa della difficoltà di rappresentare la sua storia fra quelle degli altri 40 personaggi giocabili.

Le grosse lacune nella storia di Magus riguardano il periodo della sua giovinezza con Ozzie, quando diviene il capo dei Mistici, e gli eventi che seguono la fine di Chrono Trigger, quando torna nel passato in cerca di Schala. Chrono Cross risolve il mistero riguardante Schala ma non spiega cosa successe a suo fratello. Sebbene Magus non appaia in Chrono Cross viene citato nel gioco come Janus nella lettera di Lucca a Kid

Il destino di Magus è sconosciuto e numerosi fan lo considerano uno dei cardini per un nuovo episodio della saga.

Frasi celebri

  • « Se la storia deve cambiare, lasciatela cambiare. Se il mondo deve essere distrutto, così sia. Se il mio destino è morire, posso solo riderne »

(Magus)

  • « Se giochi col fuoco rimani bruciato »

(Magus)

  • « Ah, di nuovo quella stupida Rana; baciato qualche principessa di recente? »

(Magus)

Curiosità

Magus ha tre compari: Ozzie, Slash e Flea. Si suppone che i loro nomi facciano riferimento a tre differenti stelle del rock and roll: Ozzy Osbourne, Slash dei Guns N' Roses, e Flea dei Red Hot Chili Peppers.

Immagini

Magus

Tools personali
Toolbox

1° GHOSTS 'N GOBLINS

2° DOUBLE DRAGON

3° SHINOBI

4° WONDER BOY

5° PAC-MAN

6° GOLDEN AXE

7° ALTERED BEAST

8° DRAGON NINJA

9° POPEYE

10° R-TYPE



Usa questo logo per affiliazioni


Sostieni il DVG. Contattaci!!