MATTEL AQUARIUS

Da DVG - Il Dizionario dei Videogiochi


Il successo che la Mattel ottenne con l' Intellivision non bastò a consolidare la fiducia dei consumatori nei confronti dell' Aquarius. Questo computer voleva integrare la capacità ludiche di una console con la possibilità di sfruttare gli strumenti offerti dalla moderna informatica. Prodotto dal giugno 1983 fino all'ottobre dello stesso anno, ne sono stati venduti pochissimi esemplari (si dice 8.000), ed è dunque raro trovarne esemplari in buone condizioni.

Con un costo di 160 dollari, offriva la possibilità di collegarsi ad un modem, ad un registratore a cassette, ad una stampante; aveva anche uno slot per espansione di memoria fino a 16K, per un totale di 20K.

Il risultato, tuttavia, fu disastroso. Il Mattel Aquarius è esteticamente poco invitante, anche se a molti giovani dell'epoca appariva come un sofisticato giocattolo: l'involucro di plastica nera e bianca e la scomoda tastiera in gomma blu non hanno incontrato il favore degli utenti più esigenti. La Mattel, inoltre, ha proposto l' Aquarius in un momento di grandi fermenti: i maggiori produttori di computer erano coinvolti in una battaglia tesa a raggiungere i migliori traguardi tecnologici. Il piccolo Mattel Aquarius, invece, si presentò nel suo debole guscio contenente poche risorse hardware e software: neanche la disponibilità di alcune incerte periferiche bastò a salvare il computer di Barbie.

Dati tecnici

  • Anno: 1982
  • Produttore: Mattel
  • Modello: Aquarius
  • ROM: 8 kb.
  • Processore: Zilog Z80 A
  • RAM: 4 kb.
  • Testo: 40×24
  • Grafica: 80×72
  • Audio: 1 canale
  • S.O.: BASIC (Aquarius Basic)

Immagini



Tools personali
Toolbox

1° GHOSTS 'N GOBLINS

2° DOUBLE DRAGON

3° SHINOBI

4° WONDER BOY

5° PAC-MAN

6° GOLDEN AXE

7° ALTERED BEAST

8° DRAGON NINJA

9° POPEYE

10° R-TYPE



Usa questo logo per affiliazioni


Sostieni il DVG. Contattaci!!