MICROSOFT XBOX

Da DVG - Il Dizionario dei Videogiochi


La Xbox è una console per videogiochi di sesta generazione prodotta da Microsoft, in vendita dal 15 novembre 2001 nel Nord America, dal 22 febbraio 2002 in Giappone e dal 14 marzo in Europa e Australia.



Storia

Rappresenta il primo tentativo di entrare nel mercato delle console da parte di Microsoft, dopo aver collaborato con SEGA nel convertire Microsoft Windows CE per la console Dreamcast.

Alcuni titoli realizzati in esclusiva per l'Xbox e che sono usciti insieme alla console comprendono Amped, Dead or Alive 3, Oddworld - Munch's Oddysee, Halo e Project Gotham Racing, che hanno poi avuto tutti dei sequel, incluso Halo 2.

Caratteristiche generali

Microsoft ha realizzato l'Xbox utilizzando materiale tutto sommato analogo a quello presente nei PC standard, a differenza di quanto avviene abitualmente nella progettazione delle console per il gioco, che invariabilmente adottano un ingegnerizzazione con architettura proprietaria. Compongono l'Xbox:

  • Una CPU Intel Celeron (Coppermine) con velocità di clock di 733 MHz
  • Un processore grafico nVIDIA NV2A che in termini di confronto rispetto a quelli montati su una scheda video di un normale PC è qualcosa di intermedio tra le serie GeForce 3 e 4.
  • 64 MB di RAM.
  • Un'unità DVD-ROM.
  • Un hard disk ATA da 8 o 10 GB .
  • Un connettore Ethernet per connessione LAN a 10/100 Mbit/s.

Queste caratteristiche rendevano la console potenzialmente molto superiore alle concorrenti, anche se non si è mai arrivati a sfruttare al 100% l'Hardware. Sebbene la Xbox sia basata sull'architettura PC ed esegua una versione ridotta del kernel di Windows 2000, sono state introdotte alcune restrizioni per evitarne l'uso con applicazioni non approvate da Microsoft. Non c'è comunque voluto molto perché la comunità hacker trovasse il modo di aggirare le limitazioni riuscendo ad installare una versione adattata di GNU/Linux rendendo la Xbox utilizzabile come un qualsiasi PC senza comunque inficiarne le funzioni di console da gioco.

La Xbox ha ricevuto critiche per le sue dimensioni e per il peso che la rendono più ingombrante delle sue concorrenti. La ragione è da ricercare prevalentemente nell'utilizzo di un Hard Disk di dimensioni standard e di un lettore DVD-Rom. Anche così, resta comunque considerevolmente più compatta di un analogo computer da tavolo con hardware paragonabile.


Una Xbox ed un Controller S


Altra critica portata alla Xbox è che il joypad originale potrebbe essere troppo grande per alcune persone. Per il mercato giapponese è stato sviluppato un joypad più compatto che, in seguito, è stato distribuito anche negli altri mercati con il nome di Controller S. Le nuove console vengono vendute con il Controller S rendendo, di fatto, il controller originale obsoleto e non supportato.

Sebbene alcuni critici abbiano speculato sul tentativo di Microsoft di monopolizzare il mercato delle console con la sua Xbox, si stima che al novembre 2004 la quota di mercato mondiale della Xbox sia di poco superiore a quella del Nintendo Gamecube ma molto distante da quella della Playstation 2. C'e' da dire, comunque, che la Xbox non ha incontrato, per ragioni probabilmente culturali, i favori del pubblico Giapponese, privandola di un mercato particolarmente ricco.

Per affrontare la concorrenza, Microsoft ha più volte ritoccato al ribasso il prezzo della sua console allontanando, di volta in volta, il ritorno al pareggio per la sua divisione Xbox. Sebbene possa apparire anomalo, è usuale che le vendite delle console vengano fatte a prezzi vicini se non inferiori ai costi di produzione e distribuzione. Le case, infatti, fanno grossi profitti sul software. Microsoft stessa, al momento del lancio della Xbox, ha dichiarato di non aspettarsi utili dalle vendite prima di tre anni dal lancio.

Nel novembre del 2002 Microsoft ha lanciato il servizio di gaming on-line Xbox Live rendendo possibile ai giocatori il confronto con giocatori di tutto il mondo. nel Luglio 2004 è stato annunciato il raggiungimento del milione di utenti.

Specifiche Tecniche


Particolare dell'interno della console


  • CPU: Processore Intel a 733 MHz (Celeron/Pentium III ibrido),prodotto a 180nm.
  • Processore grafico: chip custom a 250 MHz dal nome NV2A, sviluppato congiuntamente da Microsoft e nVIDIA (comparabile ad una scheda GeForce 4 di fascia bassa, con il supporto per le DirectX 8.0)
  • RAM: 64 MB DDR SDRAM a 200 MHz,banda passante di 6,4GB/s
  • Polygon Performance: 125 M/s*
  • Sustained Polygon Performance: 100+ M/s (transformed and lit polygons per second)
  • Micropolygons/particles per second: 125 M/s
  • Particle Performance: 125 M/s
  • Simultaneous Textures: 4
  • Pixel Fill Rate - No Texture: 4.0 G/s (antialiasing)
  • Pixel Fill Rate - 1 Texture: 4.0 G/s anti-aliased
  • Compressed Textures: Sì (6:1)
  • Full Scene Anti-Alias: Sì
  • Micro Polygon Support: Sì
  • Storage Medium: 2-5x DVD, hard disk da 3,5”,5400rpm,da 8 o 10GB, memory card da 8MB
  • Canali Audio: 64 3D canali (fino a 256 voci stereo)
  • 3D Audio Support: Sì
  • MIDI DLS2: Sì
  • AC3 (Dolby Digital) Encoded Game Audio: Sì (via TOSLINK)
  • Broadband Enabled: Sì (10/100base-T ethernet)
  • DVD Movie Playback: Sì (richiede il DVD Playback kit/telecomando opzionale)
  • Risoluzione massima (2x32bpp frame buffers +Z): 1920(vert.)x1080(horiz)
  • Nota: le televisioni non HD (alta definizione) hanno meno di 500 righe orizzontali
  • Supporto per la televisione HDTV: Sì
  • Controller Ports: 4 porte USB in formato proprietario
  • Peso: 3,86kg
  • Dimensioni: 324 × 265 × 90mm (12.8 × 10.4 × 3,5”)

Dispositivi e accessori

  • Cavo AV standard: Permette il collegamento video (composito) e audio (mono o stereo) ai televisori che dispongono di presa RCA. Fornito con la console. La versione destinata al mercato europeo è corredata di un adattatore dal formato RCA al formato SCART in aggiunta al cavo standard.
  • Adattatore RF: Fornisce un segnale audio e video combinato attraverso un connettore RF.
  • Advanced AV Pack: Una breakout box che permette i collegamenti S-Video e TOSLINK audio in aggiunta al video composito e audio stereo forniti dal cavo AV standard.
  • High Definition AV Pack: Una breakout box, dedicata alle HDTV, che fornisce il segnale video YPrPb tramite tre connettori RCA. Fornisce anche le uscite RCA analogica e TOSLINK audio.
  • Cavo SCART avanzato: L'equivalente europeo dell'Advanced AV Pack, che fornisce una connessione integrale RGB video SCART al posto della S-Video, connessione video RCA composito e audio stereo (video composito e stereo sono comunque assicurati tramite il cavo, attraverso il connettore SCART, in aggiunta al segnale RGB), mantenendo il connettore audio TOSLINK. Visto che in Europa non è stato definito uno standard HDTV, per tale mercato non viene fornito alcun tipo di cavo per l'alta definizione.
  • Numerosi cavi ed adattatori di terze parti forniscono combinazioni di uscite non disponibili nei pacchetti di accessori video ufficiali; comunque, con l'eccezione di alcuni adattatori VGA specifici, i quattro pacchetti video ufficiali rappresentano la totalità delle uscite disponibili per la Xbox. Questo assortimento di soluzioni è reso possibile dalla presenza della porta AVIP (analoga alla SCART).
  • Unità di Memoria: Una scheda di memoria di tipo solid state da 8MB, sulla quale i salvataggi dei giochi possono essere sia scritti direttamente che copiati dall'hard disk. Da notare che alcuni dei giochi più recenti, ad es. Ninja Gaiden, hanno abbandonato il supporto di questa periferica come misura di prevenzione della pirateria.
  • Cavo System Link: un cavo incrociato Cat 5 per permettere la connessione tra due consoles, fino ad un massimo di 8 giocatori possibili. È inoltre utilizzato per trasferire informazioni del sistema Xbox Live da una console all'altra.
  • Cavo Ethernet: cavo Ethernet di categoria 5 per collegare la propria Xbox ad un modem ethernet o ad un router; non esiste un cavo “ufficiale”, qualunque cavo Ethernet può essere utilizzato;
  • DVD Playback Kit: necessario per poter visionare film in DVD, il kit include un telecomando ed un ricevitore infrarosso. La possibilità di visionare film in DVD non è stata inclusa tra le capacità standard della console a causa di problemi di licenza con il formato DVD, che ne avrebbe aumentato il prezzo base. Vendendo un kit separato, Microsoft ha potuto includervi il costo della licenza senza però dover maggiorare il prezzo del sistema base. Sebbene non vi sia nulla che impedisca all'Xbox di comportarsi come un lettore DVD di tipo progressive-scan, Microsoft ha scelto di non abilitare questa caratteristica nel DVD Playback Kit, allo scopo di evitare il pagamento di royalty ai detentori della licenza relativa al progressive scan.
  • Adattatore wireless: un bridge wireless che consente di convertire il flusso dati passante su un cavo ethernet in un segnale wireless (802.11b o 802.11g); consente la connessione ad Internet senza fili. Esiste un adattatore wireless ufficiale, ma è generalmente possibile utilizzarne uno qualunque.
  • Xbox Live Kit: un kit che consente di usufruire dei servizi online messi a disposizione da Xbox Live; oltre all'abbonamento, viene fornita una cuffia con microfono per il gioco online. Il set cuffia+microfono di Microsoft può essere sostituito da uno standard qualunque. Microsoft ha rilasciato una versione speciale di questo kit per il gioco Halo 2.
  • Xbox Media Center Extender: un kit che trasforma l'Xbox in un Media Center compatibile con Windows Media Center Edition. Consente lo streaming di materiale multimediale da un PC verso la console. Il kit può anche essere utilizzato per leggere i DVD.

Xbox e DirectX

Le API per lo sviluppo di videogames e applicazioni per il multimedia , DirectX, sono alla base della programmazione per l' Hardware della X-Box (così come suggerisce anche il nome che indica “DirectX Box”). L' API venne sviluppata congiuntamente tra Microsoft ed NVIDIA. Quest'ultima ha anche prodotto il chip grafico che muove l'Xbox stessa. L'API dell' Xbox è simile alla versione 9 delle DirectX, ma non è aggiornabile esattamente come per le altre console .

Modificare l'Xbox

Il contenuto di questa pagina o di questa sezione potrebbe contenere una descrizione, anche sommaria, delle modalità di esecuzione di una pratica considerata illegale in alcuni stati. Tale descrizione ha soltanto fine illustrativo.

In Italia, Spagna e Germania alcuni tribunali si sono già pronunciati sulla liceità delle pratiche di modifica di console.

La recente popolarità dell'Xbox ha ispirato dei tentativi di eludere i meccanismi di protezione software e hardware così come ha ispirato delle modifiche all'aspetto esteriore del case. Le modifiche hardware influenzano tutto, dalla semplice sostituzione della gemma verde sul case con una personalizzata fino all'apertura del case stesso per installare dei modchip (vi sono su internet molti siti che vendono (dove ciò è legale) delle Xbox già modificate).


180px-xboxinsides-2.jpg
Vista della mainboard del'Xbox
Microsoft, dal lato componenti
dopo la rimozione delle unità
disco.


Le modifiche al software sono meno invadenti e cercano di modificare le routine che impediscono alla Xbox di eseguire programmi non firmati. Queste modifiche permettono di utilizzare diverse interfacce come Avalunch o Evolution-X e consentono di giocare a vecchi giochi arcade tramite degli emulatori. Il che non è poi tanto male perché la Xbox è progettata per essere usata con la TV ed è possibile dotarla di joystick arcade come quelli delle sale giochi.

L'hard disk originale può essere sostituito con uno più grosso per poter copiare i giochi su DVD nell'hard disk e giocarli direttamente. Ciò richiede una Xbox modificata e un'interfaccia alternativa ma permette di ridurre i tempi di caricamento.

Oltre ai giochi, una Xbox modificata può essere usata per riprodurre film su DVD senza l'apposito kit e può essere utilizzata per inviare stream audio e video sulla rete. Inoltre è possibile eseguire Microsoft Windows CE o GNU/Linux.

Modificare una Xbox richiede l'apertura del case e annulla la garanzia della console. Le modifiche interne poi posso bloccare il servizio Xbox Live e per questo molti modificatori usano un sistema che permette di disattivare la modifica della propria macchina. Dal novembre 2004 la Microsoft ha intrapreso nuove azioni per bloccare il servizio Xbox Live alle Xbox modificate. Ci sono molte teorie su come questo blocco sia effettuato. Una di queste teoria afferma che ci sia un collegamento tra il numero seriale dell'hard disk e quello della Xbox stessa e che vengano bloccate le macchine in cui i due numeri non combacino a causa della parte cambiata. Un'altra teoria pensa che probabilmente vengano controllate le modifiche ai file mentre un'altra pensa che Microsoft controlli se la chiave unica di ogni hard disk è cambiata.

Esiste una modifica software in grado di eseguire interfacce alternative (e giochi di backup) senza installare chip, quindi facilmente ripristinabile per tornare a usare Xbox Live: è necessario effettuare un hot swap del disco rigido su un PC munito del programma Xplorer360 e sostituire i file di sistema.

Al momento si crede che Microsoft confronti ogni numero seriale di Xbox con quello dell'hard disk durante la connessione a Xbox Live e quelli che non combaciano vengono bloccati. Dovrebbe quindi essere possibile utilizzare una Xbox modificata sul servizio Live se l'hard disk è quello originale o se comunque è stato cambiato prima del primo collegamento a Xbox Live.

Infine, dato che Xbox Live controlla anche la firma digitale dell'eseguibile principale sul disco rigido, è possibile installare uno speciale modchip in grado di effettuare il boot da una partizione del disco che non viene controllata da Xbox Live (quella dei salvataggi). Ciò permette di utilizzare Xbox Live, copie di backup e interfacce alternative senza ulteriori manomissioni, ma non di giocare online con copie di backup.

Evoluzione del prezzo

  • US$149, Canada-$199 (29 marzo, 2004), Europa-149 Euro (€), Regno Unito-99 Pounds (27 agosto, 2004)
  • US$179, Europa-199 Euro, Regno Unito-130 Pounds (2003)
  • US$199 (2002), Europa-479 Euro (prezzo lancio 14 marzo, 2002), 299 Euro (26 aprile, 2002), 249 Euro (30 agosto, 2002)
  • US$299 (15 novembre, 2001, prezzo lancio)

Evoluzione

Microsoft ha presentato all'E3 l'Xbox360 che è stata immessa sul mercato nell'autunno del 2005. È basata sulla base di un processore multi-core (saranno 3) sviluppato appositamente da IBM associato ad una GPU fornita da ATI Technologies. L'Xbox360 porta per la prime volta nelle case dei videogiocatori l'HD ovvero l'alta definizione; infatti, tutti i giochi saranno sviluppati in formato widescreen (panoramico 16:9) a 720p. Per sfruttare l'HD sarà necessario, quindi, un monitor o una TV che supporti nativamente una risoluzione di 1280×720. Come accaduto in passato per casi analoghi, l' Xbox è stata quasi completamente abbandonata dalle case di sviluppo di videogiochi, fatta eccezione per alcuni titoli derivati da film.

Scheda

MICROSOFT XBOX
ProduttoreMicrosoft
Tipologiaconsole a 128 bit
GenerazioneSesta era
Presentazione alla stampa2001
In venditaNord America 15 novembre 2001 / Giappone 22 febbraio 2002
/ Europa e Australia 14 marzo 2002
Supporto di memorizzazioneDVD
Dispositivi di controlloJoypad
Servizi onlineXbox Live
Unità vendute24 milioni
Gioco più diffusoHalo 2
Predecessorenessuno
SuccessoreXbox360

Voci correlate

Immagini


Tools personali
Toolbox

1° GHOSTS 'N GOBLINS

2° DOUBLE DRAGON

3° SHINOBI

4° WONDER BOY

5° PAC-MAN

6° GOLDEN AXE

7° ALTERED BEAST

8° DRAGON NINJA

9° POPEYE

10° R-TYPE



Usa questo logo per affiliazioni


Sostieni il DVG. Contattaci!!