ODYSSEY : THE COMPLEAT APVENTURE

Da DVG - Il Dizionario dei Videogiochi


Odyssey : The Compleat Apventure © 1980 Synergistic Software per Apple II/II+.



Storia

Nell'era Hyboriana, migliaia di anni fa, molte creature precedenti la comparsa dell'uomo ancora popolavano la terra, rendendolo un luogo estremamente pericoloso dove solo i maghi ed i guerrieri più potenti potevano vivere senza paura.
Vampiri, lupi mannari, orchi, serpenti marini e draghi erano le creature leggendarie che combattevano contro l'uomo per il dominio del mondo. Un eroico mago e potente guerriero sorse, prendendo il potere in quei tempi di morte: l'“Elevato”, che grazie alla propria conoscenza della magia, costruì un artefatto di immenso potere, un globo che gli consentì di creare una barriera che cinse l'isola di Lapour su cui si trovava la sua fortezza e tutte le isole del mare di Sargalo che la circondavano.
Il suo scopo era quello di sterminare tutte le creature ostili che sarebbero rimaste nel suo regno e quindi permettere agli uomini di rafforzarsi senza la costante minaccia di essere uccisi, ed una volta sufficentemente potenti, uscire e domare il resto del mondo. Ma prima che tutto ciò si compisse, il globo di potere venne rubato e nascosto da qualche parte entro i confini del regno; ciò indebolì il potere dell'Elevato, che venne sconfitto ed ucciso da un'armata di nemici. Fortunatamente per gli uomini, quest'armata si disgregò in molte bande di predoni, che potevano avere la meglio solo su deboli ed incauti viaggiatori.
Da allora passarono diversi anni. Il regno è ritornato ad essere un luogo di brutalità in cui i mostri imperversano e dove tutti temono la notte. Villaggi, templi e castelli giacciono ormai in rovina, poichè gli uomini si sono riuniti tutti nelle città più sicure. E' possibile viaggiare solo scortati da pattuglie armate.
Il Califfo di Lapour, un usurpatore che ha preso possesso della fortezza dell'Elevato, custodisce gelosamente per sè tutti segreti ed i poteri che potrebbere invece essere usati per il bene del regno.
Il compito del protagonista è di ritrovare il globo del potere e riportarlo nella fortezza dell'Elevato, dove potere continuare il suo lavoro e condurre l'umanità alla propria salvezza.

Gameplay

All'inizio del gioco possiamo subito avvalerci di un party di altri 9 guerrieri le cui abilità, come le nostre, sono stabilite da 6 caratteristiche i cui valori variano casualmente da partita a partita:

  • STRENGHT (Forza, da 1 a 10, influenza le probabilità di successo negli scontri)
  • EXPERIENCE (Esperienza, da 10 all'infinito, ha ugualmente peso nel determinare l'esito degli scontri)
  • SPEED (Velocità, da 1 a 10, determina le probabilità di successo nel volo)
  • CHARISMA (Carisma, da 1 a 10, determina l'abilità di reclutare altri elementi nel party)
  • WISDOM (Saggezza, da 1 a 10, determina l'abilità di utilizzare correttamente la magia)
  • DEXTERITY (Destrezza, da 1 a 10, stabilisce l'abilità di evitare o sopravvivere ai pericoli)

C'è infine l'ALIGNMENT, cioè l'Allineamento, che è stabilito dalle azioni compiute durante il gioco e permette al protagonista di essere aiutato da creature del medesimo allineamento, o al contrario lo fa attaccare a vista da creature di diverso allineamento. Ogni componente iniziale del party è equipaggiato con un pugnale, due zaini, alcune provviste e dell'oro.

L'avventura è suddivisa in tre distinte parti che devono essere affrontate nell'ordine prestabilito, incastonandosi ognuna in punti specifici della trama, che contemplano tre scenari e tre stili di gameplay differenti.
La prima parte dell'avventura è ambientata su di una isola popolata del mare di Sargalo, che va esplorata spostandosi lungo la mappa che la raffigura. Su tale mappa sono raffigurate inizialmente solo le tre città ed alcuni particolari geografici , come le montagne, un fiume ed il lago; ma durante gli spostamenti il giocatore ha la possibilità di scoprire nuove locazioni che verranno quindi rapprersentate mediante un simbolo delle numerose rovine, tombe, castelli o templi. Ciascuno di questi luoghi deve essere esplorato alla ricerca dei tesori o degli artefatti magici che può custodire badando con cautela alle trappole mortali o creature ostili che ne hanno fatto la propria tana.
Oltre ai succitati edifici è possibile imbattersi in capanne solitarie abitate da eremiti che possono venderci (a caro prezzo) oggetti magici che potrebbero rivelarsi preziosissimi, o delle solenni bidonate.
Altri luoghi in cui è possibile contrattare merci sono i mercati delle città, utili per rifornirsi di oggeti utili e beni di prima necessità e le carovane dei mercanti viaggiatori, dai quali è possibile acquistare merce oppure attaccarli, vedendosela con le loro guardie (uccidere personaggi “buoni” o “neutrali” come i mercanti, modifica il nostro allineamento).

Spostarsi sul territorio dell'isola riserva anche pericoli che possono essere sventati solo possedendo determinati oggetti (ad esempio la vanga per recuperare i propri compagni sepolti da una improvvisa slavina attraversando le montagne, od il machete per oltrepassare le parti più fitte della foresta, la corda per salvarsi dalle sabbie mobili etc.), senza contare l'incontro casuale con mostri, maghi bianchi o neri, guerrieri, banditi, rangers o mercenari (che possono essere assoldati se si è dotati di un buon CHARISMA), i quali aiuteranno od attaccheranno a seconda dell'allineamento morale del protagonista e delle scelte che verranno effettuate al momento dell'incontro: è infatti possibile cercare di svignarsela silenziosamente, attaccare o, ad esempio, offrire cibo o oro ai mostri per dissuaderli dal combattere o chiedere aiuto a maghi e stregoni.

I combattimenti si svolgono tramite l'estrazione casuale di un numero per ciascuno dei contendenti che va a rapportarsi al numero dei guerrieri presenti nei due schieramenti, all'EXPERIENCE, alla STRENGHT ed alla qualità e quantità delle armi equipaggiate ed all'effetto “sorpresa”. Al danno inflitto, corrisponde un certo numero di guerrieri deceduti ed il combattimento ha fine quando uno dei due gruppi è sterminato.

Una volta raccolte sufficenti ricchezze (è possibile ottenere oro dalle pergamene magiche nel caso si possieda sufficiente WISDOM) è necessario recarsi a Port Karre, nella parte nord-orientle dell'isola, per acquistare una nave e salpare verso la seconda parte dell'avventura.
Questa prevede la navigazione attraverso il mare di Sargalo, rappresentato con una mappa come nella sezione precedente, approdando di volta in volta sulle diverse isole.
La navigazione avviene sfruttando i venti con le vele issate e doverosamente orientate (non è possibile dirigersi controvento; spesso per dirigersi in una particolare direzione è necessario attendere che il vento cambi) o le correnti con le vele ammainate(che possono trascinarci in maniera imprevedibile), mentre per restare fermi è necessario gettare l'ancora.

Particolare attenzione va posta nei confronti dei pericoli che ostacoleranno la navigazione: impediti da dense nebbie o sballotati da improvvisi temporali, se non mal guidati dalla semplice imperizia è possibile arenarsi od essere intrappolati da mulinelli. Mai far mancare a bordo un sestante, per orientarsi e poter raggiungere la propria destinazione, o scorte di frutta, per evitare che i componenti dell'equipaggio si ammalino di scorbuto. Una ulteriore complicazione, che tramuta una ovvia limitazione in una caratteristica inerente alla trama del gioco, è l'esistenza di un limbo di non-materia, derivato dal fatto che l'Elevato aveva provveduto a separare il mar di Sargalo dal resto del mondo, entro cui è possibile precipitare con la propria nave, lungo i margini della mappa di gioco
Anche per mare è possibile incappare in mostri (marini questa volta), navi mercantili (dalle quali è possibile aqcuistare merce), navi pirata da combattere a colpi di cannone e navi di mercenari da assoldare; è altresì possibile imbattersi in Agorion, dio del mare, che pur ignorando gli umani e le loro vicende, può essere persuaso a concedere informazioni utili riguardo il proprio regno. Inoltre è prevista la possibilità, avendo raccolto indizi che indichino la presenza di tesori subacquei in determinati punti, di immergere un membro dell'equipaggio per recuperarlo.
Alcune delle isole che si incontrano saranno disabitate, ma due in particolare rivestono una fondamentale importanza: una, l'isola di Lapour, dominata dalla fortezza dell'Elevato occupata dal Califfo usurpatore, l'altra, l'isola del Tempio di Mordril, nelle cui catacombe potrebbe giacere il globo del potere; la mappa non dà la possibilità di distinguere queste due isole dalle altre (tra l'altro cambiano ad ogni partita) e si rende necessario sbarcare su ognuna finchè non si sia trovata quella giusta.

Una volta raggiunte le catacombe al di sotto del Tempio di Mordril, ci si potrebbe dover spingere molti livelli al di sotto della superficie, affrontando i vari pericoli e le creature che si pareranno di fronte via via, setacciando ogni angolo alla ricerca del globo (sempre ammesso che lì si trovi); per muoversi lungo le catacombe si rende necessario illuminare la via con una torcia od una lampada e dotarsi di una vanga per penetrare alcune pareti. E' pure possibile teletrasportarsi, trovandosi in situazioni di estremo pericolo, senza però abusare di tale facoltà.

Una volta recuperato il globo, reclutata una sufficiente quantità di guerrieri e dotatisi del necessario equipaggiamento, è arrivato il momento di sbarcare a Lapour per riprendersi la fortezza. Per difendersi da tale eventualità, il Califfo ha disposto delle mortali barriere che vanno superate con astuzia ed abilità; tentare di forzarle significherebbe causare caduti tra le proprie fila. I guerrieri della guardia d'èlite dell'Elevato, che ora è agli ordini del Califfo, rappresentano una notevole minaccia, e combatteranno il giocatore ed i membri del suo party fino alla morte, ma possono altresì essere volti a proprio favore grazie al possesso del globo del potere; riconoscendone il latore come legittimo governante della fortezza andranno a rinfoltire le schiere del giocatore (questo è un sufficiente buon motivo per non intraprendere la liberazione della fortezza senza prima avere recuperato il globo). una volta sconfitto e spodestato il Califfo, il giocatore assumerà il legittimo titolo di nuovo Elevato del reame.

Scheda Tecnica

ODYSSEY : THE COMPLEAT APVENTURE
SviluppoSynergistic Software
PubblicazioneSynergistic Software
Data pubblicazione1980
GenereCRPG
PiattaformaApple II/II+
Requisiti di sistemaDOS 3.3, 48k, Integer BASIC/Applesoft BASIC
Orientamento dello schermoSchermate fisse
Giocatori1 giocatore
ControlloTastiera
SupportoDischetto
LinguaInglese

Staff

Download


Se si scarica un gioco sul nostro sito, si accettano le seguenti condizioni:
● Tutti i giochi sono solo per uso privato e non a scopo di lucro.
● L'emulazione su qualsiasi sistema deve essere sempre GRATIS.
● Alcuni giochi sono sotto COPYRIGHT e rimangono di proprietà dei rispettivi editori (se esistono ancora) o dei loro proprietari.
● Se sei l'autore, editore, o uno dei proprietari di un gioco e non desideri che sia di dominio pubblico o per uso privato, contattaci e provvederemo a rimuovere immediatamente il file richiesto!


● Scarica "Odyssey - The Compleat Adventure" per Apple II (Prima versione, con disco del DOS 3.3 a parte. Immagine Floppy DSK)
● Scarica "Odyssey - The Compleat Adventure" per Apple II (Seconda versione. Immagine Floppy DSK)
● Scarica "Odyssey - The Compleat Adventure" per Apple II (Seconda versione. Immagine Floppy PO)


Voci correlate

Collegamenti esterni

Recensioni

Varie

Video

Pubblicità





Box


Manuali di istruzioni

MANUALE - PRIMA EDIZIONEMANUALE - PRIMA EDIZIONE DIVERSA STAMPA
Apri PDF (7 MB) Apri PDF (5,6 MB)


MANUALE - SECONDA EDIZIONE
Apri PDF (5,7 MB)

Screenshots











Tools personali
Toolbox

1° GHOSTS 'N GOBLINS

2° DOUBLE DRAGON

3° SHINOBI

4° WONDER BOY

5° PAC-MAN

6° GOLDEN AXE

7° ALTERED BEAST

8° DRAGON NINJA

9° POPEYE

10° R-TYPE



Usa questo logo per affiliazioni


Sostieni il DVG. Contattaci!!