THE SECRET OF MONKEY ISLAND

Da DVG - Il Dizionario dei Videogiochi


The Secret of Monkey Island © 1990 Lucasfilm per Amiga 500.



Storia

The Secret of Monkey Island è un videogioco di tipo avventura grafica prodotta dalla Lucasfilm e pubblicato dalla US Gold nel 1990 per Amiga 500.

The Secret of Monkey Island (in italiano Il Segreto di Monkey Island) è il primo capitolo della saga di Monkey Island ed è stato prodotto nel 1991 da LucasArts (allora ancora LucasFilm). Qui compare il protagonista assoluto di tutta la serie, Guybrush Threepwood, un giovane dal passato oscuro che giunge su una piccola isola dei Caraibi, l'isola di Mêlée, con un sogno da realizzare: diventare un pirata. Il gioco è permeato da una forte vena umoristica, basata su diverse battute e situazioni comiche, surreali, anacronistiche. È stato ideato da Ron Gilbert, con l'aiuto di Tim Schafer e Dave Grossman: gli stessi tre autori realizzeranno anche il seguito, Monkey Island 2: LeChuck's Revenge.


Trama

Guybrush Threepwood è un giovane che vorrebbe diventare un pirata e con tale scopo si reca su Mêlée Island. Qui, dei pirati dall'aspetto importante, gli indicano tre prove da superare per diventare un pirata: sconfiggere in un duello ad insulti Carla, il maestro di spada dell'isola, rubare l'idolo dalle molte mani dalla villa del governatore Elaine Marley e trovare un tesoro nascosto. Nel suo da farsi Guybrush incontra e viene aiutato da vari personaggi, tra cui lo stesso governatore dell'isola, Elaine, di cui si innamora. Quando Elaine verrà rapita dal pirata-fantasma Le Chuck, anch'egli innamorato della donna, e portata sull'isola di Monkey Island, Guybrush, dopo aver acquistato una nave dal venditore Stan e trovato l'equipaggio adatto, le andrà in soccorso. Dopo aver esplorato l'isola, i cannibali locali gli parleranno di una pozione voodoo in grado di sconfiggere i fantasmi: recuperata la radice che ne è il principale ingrediente, Guybrush verrà a sapere, però, che Le Chuck è nel frattempo ritornato su Mêlée Island, intenzionato a sposare Elaine. Egli quindi ritornerà su Mêlée Island per impedire il matrimonio, anche se la stessa Elaine aveva già pianificato la fuga: inizierà così una lotta fra il pirata fantasma e Guybrush, il quale lo sconfiggerà grazie alla pozione (chiamata anche “orzata”, in inglese “root beer”).


Gameplay

Isole

Il videogioco è ambientato in due isole dei Caraibi:

  • Mêlée Island


  • Monkey Island


Interfaccia

Il gioco, utilizzando il sistema SCUMM, ha la classica interfaccia nella parte inferiore della schermata, composta da verbi che vanno cliccati per compiere l'azione voluta (ad esempio, per raccogliere un oggetto si seleziona il verbo ”PRENDI” e poi l'oggetto vero e proprio). Durante parte dei dialoghi viene visualizzato il primo piano dell'interlocutore, come nel precedente Indiana Jones and the Last Crusade sempre di LucasArts. Il gioco vero e proprio è rappresentato in terza persona, ed è possibile muovere il nostro alter-ego attraverso un cursore comandato via mouse, tastiera o gamepad.


L'interfaccia a verbi SCUMM.


Scheda Tecnica

THE SECRET OF MONKEY ISLAND
Sviluppo Lucasarts
Pubblicazione U.S. Gold
Ubi Soft (Francia)
TopShots Deluxe (Softgold) (Budget)
Data di pubblicazione 1991
Genere Avventura grafica
Piattaforma Amiga 500 (OCS)(ECS)
Orientamento dello schermoOrizzontale
GiocatoriUn giocatore
ControlloMouse, tastiera
Pulsanti1 - [PULSANTE MOUSE] spostamenti, azione
Supporto 4 Dischetti da 3,5”
LivelliUnico
LinguaInglese
Italiano
Tedesco
Spagnolo
Francese


Versione Amiga

La versione Amiga di The Secret of Monkey Island si differenzia da quelle prodotte per le precedenti avventure della Lucasfilm Games. Maniac, Zak, Indy 3 e Loom presentavano intatta la grafica delle corrispondenti versioni PC EGA a 16 colori, ma le capacità grafiche della macchina Commodore erano state così sottoutilizzate. L'Amiga offriva infatti una modalità grafica a 320×200 a 32 colori (scelti da una palette di 4096!) che era stata ignorata dalla Lucas perché avrebbe comportato una ricoloratura ad hoc per una macchina che aveva mercato solo in alcuni paesi europei. Questa volta però qualcuno pensò che, dal momento che comunque un miniteam di grafici gestito da Bill Eaken stava già ricolorando la grafica per la versione PC VGA a 256 colori, si sarebbe potuto trovare lo spazio per ricavare velocemente un'edizione che finalmente rispettasse le potenzialità della macchina. Com'è evidente dalle tre immagini di comparazione sottostanti, le schermate a 32 colori Amiga furono ottenute convertendo via software le immagini a 256 colori della versione VGA: molte delle sfumature si perdono in macchie piuttosto antiestetiche, ma il risultato rimane migliore della spartanità a 16 colori dell'EGA.


monkey_1_-_amiga_vs_pc_-_01.jpgmonkey_1_-_amiga_vs_pc_-_02.jpgmonkey_1_-_amiga_vs_pc_-_03.jpg
Clicca sulle immagini per ingrandirle.


Sullo slancio, si pensò di puntare al massimo anche per la resa sonora, affidando arrangiamenti e programmazione dell'audio al duo composto da Chris Huelsbeck & Rudolf Stember, componenti del gruppo tedesco Factor 5, noti per aver realizzato su Amiga l'immortale saga del platform-sparatutto Turrican. Huelsbeck utilizzò il suo formato proprietario di moduli musicali “tfmx”, tuttora criptato: il team dell'utility ScummVM non è riuscito a convincere Chris a fornirne le specifiche e i brillanti coder sono stati costretti a ricorrere a un ottimo lavoro di reverse-engineering. La collaborazione con i Factor 5, cominciata così, proseguì anni dopo con il loro trasferimento in California e la realizzazione degli sparatutto Star Wars Shadow Of The Empire per N64 e PC, Star Wars Rogue Squadron per N64 e PC, Star Wars Battle For Naboo per N64 e PC, nonché con l'epica conversione per N64 di Indiana Jones e la Macchina Infernale. Lenti i caricamenti da dischetto, ma era possibile installare il gioco su hard disk. La versione Atari ST è virtualmente identica, in video e audio, a quella PC a 16 colori con sonoro Tandy.

Il gioco venne distribuito su supporto: dischetto da 3,5” (4 dischetti).


Personaggi

Principali

ImmagineNomeDescrizione
GUYBRUSH
THREEPWOOD
Nel suo primo episodio, il giovane Guybrush Threepwood appare come un ingenuo ragazzo
con l'aspirazione di diventare pirata e la sola capacità di poter trattenere il fiato per 10
minuti. Senza barba e senza giacca di pelle, Guybruscomincia ad affrontare le tre prove
che lo porteranno a conoscere l'amore della sua vita (Elaine Marley) e il nemico della sua
vita: il Pirata Fantasma Le Chuck.
LE CHUCK Il terribile Pirata Fantasma Le Chuck viene presentato come il più malvagio pirata dei 7 mari
ed il motivo per cui tutti i pirati di Mêlée Island siano ad ubriacarsi allo Scumm Bar. Da
sempre nascosto sull'Isola di Melée sotto le mentite spoglie dello sceriffo Fester Shinetop,
egli distrugge il suo alias per rapire la governatrice e dare il via alla vera avventura del
giovane Guybrush. Le Chuck fa la sua fine venendo spazzato via dall'anti-radice voodoo.
ELAINE
MARLEY
L'attiva governatrice dell'Area delle Tre Isole (Mêlée Island, Booty Island e Plunder Island)
che cattura il cuore di Guybrush e di Le Chuck e che causa tutte le avventure di Guybrush.
Nel primo episodio si innamora di Guybrush Threepwood, si fa rapire e si libera da sola da
Le Chuck, rendendo vane tutte le fatiche fatte durante l'avventura. Lascia da solo Guybrush
nello scontro finale con Le Chuck e, nei titoli di coda, si riunisce al nostro giovane pirata.


Secondari

ImmagineNomeDescrizione
HERMAN
TOOTHROT
Il famoso Horatio Torquemada Marley, nonno di Elaine Marley che, perduta la
memoria si ritrova come naufrago su Monkey Island con l'unica cosa che
ricorda, cioè il nome del suo primo ufficiale: Herman Toothrot. Nel quarto
episodio vengono scoperti i numerosi segreti della sua esistenza.
STAN Stan è il più ironico personaggio con poco senso di tutta la saga di Monkey
Island. Nel primo episodio risulta essere un rivenditore di vascelli usati
nell'azienda di sua costruzione: Stan's Previously Owned Vessells. Dopo
un'estenuante trattativa Guybrush riesce a strappargli la stessa nave usata da
Herman Toothrot e da Horatio Torquemada Marley, tornata a Mêlée Island
grazie ad un equipaggio di scimmie.
VOODOO LADY Anche Voodoo Lady, come Stan, comincia qua la sua carriera su Monkey
Island. In questo episodio ha un piccolo negozio di manufatti voodoo a Mêlée
Island e la sua presenza mette abbastanza in soggezione. Ella predice il
futuro a Guybrush e gli rivela che Le Chuck va ucciso con la birra di anti-radice
vudù.
MAESTRO DI
SPADA
Una figura secondaria rispetto alle precedenti, Carla è una delle prove di
Guybrush: sconfiggere il maestro della spada significa diventare un pirata. In
un'azione più patriottica che voluta, si unisce alla ciurma di Guybrush per
recarsi a Monkey Island a salvare il governatore.
OTIS Imprigionato da Fester Shinetop per aver toccato i fiori della foresta di Melée,
viene liberato da Guybrush per poi riunirsi in ultimo alla sua ciurma.
MEATHOOK Pirata-artista da due uncini al posto delle mani, viene deriso da Guybrush per
la sua calvizie e poi arruolato nella sua ciurma dopo aver superato la sua
prova: toccare un feroce pappagallo.
CANNIBALI I cannibali di Monkey Island sono una parte della popolazione dell'Isola di
Monkey Island importante nel gioco. Oltre ad essere in lite con Herman
Toothrot, essi sono in guerra con Le Chuck a causa del suo rifugio nella testa
di scimmia, luogo sacro per loro. Aiuteranno Guybrush per la preparazione
della pozione che permetterà di sconfiggere Le Chuck.


Minori

ImmagineNomeDescrizione
SENTINELLA Un vecchio mezzo sordo e cieco che ne sa più di quanto
dà a vedere.
MANCOMB
SEEPGOOD
Un pirata che Guybrush conosce allo Scumm Bar.
ESTEVAN Frequentatore dello Scumm Bar con una cicatrice
sull'occhio sinistro. È fortemente impaurito dalla storia di
Le Chuck.
PIRATI
DALL'ASPETTO
IMPORTANTE
I tre pirati dall'aspetto importante dicono a Guybrush quali
sono le tre prove che deve affrontare per diventare un
pirata.
CUOCO Proprietario dello Scumm Bar.
CITTADINO DI
MELEE
Vende a Guybrush la mappa per il tesoro di Mêlée Island.
UOMINI DI
BASSA MORALE
(PIRATI)
I tre uomini di bassa morale, vengono presentati sul
bordo di una strada di Mêlée Island e prendono in giro
Guybrush per la sua ingenuità. Si rivedranno anche nel
secondo episodio.
NEGOZIANTE Un vecchio piuttosto scorbutico e con una mania per
Carla.
FESTER
SHINETOP
Le Chuck nei panni dello sceriffo di Mêlée. Guybrush lo
incontra per la prima volta in un vicolo di Mêlée Island.
FRATELLI
FETTUCCINI
Alfredo e Bill Fettuccini sono due fratelli circensi di chiara
origine italiana.
TROLL E' a guardia del ponte di Mêlée Island. In realtà è un
uomo mascherato e, quando si toglie la maschera, rivela
di essere molto somigliante a George Lucas.
CAPITANO
SMIRK
Addestra Guybrush nei primi passi con la spada.
BOB Bob è il braccio destro di Le Chuck. Una specie di
tirapiedi del capitano. Molto timoroso, anch'esso è un
fantasma.
PIRATI Sono dei pirati che si aggirano per Mêlée Island e contro i
quali Guybrush dovrà affrontare vari duelli (ad insulti) per
esercitarsi prima di combattere contro Carla, il maestro di
spada.
TESTA DEL
NAVIGATORE
Testa di un pirata con una collana che rende invisibili; in
Monkey Island 2 si scopre essere stato il navigatore del
capitano Dread.


Oggetti Inventario

  • Di seguito la lista di tutti gli oggetti recuperabili nell'inventario di The Secret of Monkey Island.


ImmagineNomeDescrizione
TAZZA DI GROG Ottenibile riempiendo la tazza nella cucina dello SCUMM BAR.
TAZZA CHE SI SCIOGLIE (1) La tazza riempita di grog si scioglie (primo stadio).
TAZZA CHE SI SCIOGLIE (2) La tazza riempita di grog si scioglie (stadio intermedio).
TAZZA CHE SI SCIOGLIE (3) La tazza riempita di grog si scioglie (ultimo stadio).
BUSSOLA Recuperabile da Stan nel suo emporio di vascelli usati.
MENTINE PER L'ALITO Recuperabili dal negoziante di Mêlée Island.
POLLO DI GOMMA Recuperabile nel negozio della Voodoo Lady.
VOLANTINO Disponibile all'inizio della seconda parte.
FOGLIO Disponibile all'inizio della seconda parte.
DEPLIANT Disponibile all'inizio della seconda parte.
MAPPA Recuperabile dal cittadino di Mêlée.
T-SHIRT E' il premio che si ottiene dopo aver battuto il maestro di spada.
T-SHIRT COTONE 100% E' il “tesoro” che si trova scavando nella foresta di Mêlée Island.
TESTA DEL NAVIGATORE Recuperabile dai cannibali di Monkey Island.
COLLANA DEL NAVIGATORE Recuperabile dalla testa del navigatore.
RADICE Recuperabile sulla nave di Le Chuck a Monkey Island.
INCHIOSTRO Recuperabile sulla nave “Scimmia Del Mare”.
MINUTA / FOGLIO DI CARTA La minuta è recuperabile dai pirati di bassa morale.
Il foglio di carta è recuperabile sulla nave “Scimmia Del Mare”.
STECCHE DI CANNELLA Recuperabile sulla nave “Scimmia Del Mare”.
CORDA GIGANTE Recuperabile sulla nave “Scimmia Del Mare” e su Monkey Island.
BUON VINO Recuperabile sulla nave “Scimmia Del Mare”.
POLVERE DA SPARO Recuperabile sulla nave “Scimmia Del Mare” e su Monkey Island.
JOLLY ROGER Recuperabile sulla nave “Scimmia Del Mare”.
CHIAVE PICCOLA Recuperabile dentro alla sorpresa.
CEREALI Recuperabile sulla nave “Scimmia Del Mare”.
MASSA INFUOCATA Si ottiene bruciando la penna d'oca sulla “Scimmia Del Mare”.
PENTOLA Recuperabile nella cucina dello SCUMM BAR e
sulla nave “Scimmia Del Mare”.
BANANA Recuperabile su Monkey Island.
CHIAVE DELLA SCIMMIA Recuperabile su Monkey Island.
REMI Recuperabili su Monkey Island.
CANNOCCHIALE Recuperabile su Monkey Island.
PESCE Recuperabile aprendo la porta sul retro della cucina dello SCUMM BAR.
PALA Recuperabile dal negoziante di Mêlée Island.
IDOLO INSIGNIFICANTE Recuperabile su Monkey Island.
PEZZO DI CARNE Recuperabile nella cucina dello SCUMM BAR.
PETALO GIALLO Recuperabile nella foresta di Mêlée Island.
TAZZA Recuperabile allo SCUMM BAR dopo il rapimento di Elaine.
NOTA DI CREDITO Recuperabile nella cassaforte del negoziante di Mêlée Island.
SPADA Recuperabile dal negoziante di Mêlée Island.
APPUNTI Collezionare i vari messaggi sparsi su Monkey Island
BIGLIETTO Recuperabile dalla sentinella dopo il rapimento di Elaine.
LIMA Recuperabile esaminando la torta.
IDOLO FAVOLOSO Recuperabile nella casa del governatore Marley.
MANUALE DELLO STILE Recuperabile nella casa del governatore Marley.
VASO Recuperabile nella casa del governatore Marley.
TOGLI-GRAFFETTE Recuperabile nella casa del governatore Marley.
LABBRA DI CERA Recuperabile nella casa del governatore Marley.
REPELLENTE PER RODITORI Recuperabile nella casa del governatore Marley.
CHIAVE Recuperabile sulla nave di Le Chuck a Monkey Island.
BOCCALE DI GROG Recuperabile sulla nave di Le Chuck a Monkey Island.
PIUMA FANTASMA Recuperabile sulla nave di Le Chuck a Monkey Island.
ATTREZZI FANTASMA Recuperabili sulla nave di Le Chuck a Monkey Island.
NOCE DI GRASSO Recuperabile sulla nave di Le Chuck a Monkey Island.
TESCHIO Recuperabile su Monkey Island.
RACCOGLI BANANE Recuperabile su Monkey Island.
PIETRA FOCAIA Recuperabile su Monkey Island.
SEGNALIBRO Recuperabile sulla nave “Scimmia Del Mare”.
LIBRO IMPOLVERATO Recuperabile sulla nave “Scimmia Del Mare”.
PENNA D'OCA Recuperabile sulla nave “Scimmia Del Mare”.
BIGLIETTO DA VISITA Recuperabile da Stan nel suo emporio di vascelli usati.
BIRRA DI RADICE Recuperbile durante il combattimento finale con Le Chuck.
PALLA DA CANNONE Recuperabile su Monkey Island.
SEDIA PESANTE Recuperabile nella casa del governatore Marley.
PEZZI DA OTTO Ci sono vari modi per guadagnare denaro in Monkey Island…
TORTA Recuperabile da Otis dopo avergli dato il repellente per topi.
LENTE Recuperabile aprendo il cannocchiale.
SORPRESA Recuperabile dentro ai cereali.
CONFETTI DI CLASSE Recuperabile nella casa del governatore Marley.
BIRRA DI RADICE Recuperabile dai cannibali su Monkey Island.
BAULE Recuperabile sulla nave “Scimmia Del Mare”.
CARNE CONDITA Ottenibile usando il pezzo di carne con il petalo gialli.


Filosofia di gioco

  • Nel 2004, Ron Gilbert ha pubblicato nel suo blog un saggio che scrisse nel 1989, prima di intraprendere il lavoro sul gioco. In questo testo, intitolato Why Adventure Games Suck (Perché i giochi di avventura fanno schifo), Gilbert criticava le avventure grafiche dell'epoca, e stilava un dodecalogo di fattori secondo lui necessari a rendere il genere maturo. Queste regole, come ad esempio la rimozione della “morte istantanea”, l'importanza di un obiettivo chiaro e identificabile o enigmi in grado di far avanzare la storia, furono introdotte proprio in The Secret of Monkey Island, e caratterizzarono in seguito tutta la produzione di avventure LucasArts.


Consigli e Trucchi

Trucchi

Vinci il gioco:

  • Premi [Ctrl] + W durante il gioco.


Soluzione

Varie

  • Il nome del bar dell'isola di Mêlée in cui Guybrush incontra i Pirati dall'aspetto importante, nel primo episodio, è Scumm Bar, in onore all'omonimo motore di gioco.
  • Uno dei pirati dello Scumm Bar, Cobb, risponde sempre “Aye” tranne quando gli si chiede di Loom, “il nuovo gioco della Lucasfilm”: da quel momento parte uno spot che pubblicizza il videogioco.
  • Sempre nel bar è possibile incontrare un gabbiano che, secondo i credits finali, è un'altra citazione tratta da Loom.
  • Un altro riferimento a Loom si può riscontrare nel dialogo tra Meathook e Guybrush: alla domanda “Sono Bobbin Threadbare, sei mia madre?”, Meathook risponde “No, tua madre era una papera”. (citando il videogioco, in cui il protagonista ha come madre un cigno).
  • Vi sono diverse citazioni tratte dal film Indiana Jones e l'ultima crociata, con un evidente riferimento parallelo all'omonimo videogioco pubblicato dalla Lucasarts l'anno precedente. Rovistando tra le cianfrusaglie della bottega di Lady Voodoo, è possibile rinvenire una coppa da falegname (riferimento al Sacro Graal). Nella foresta, analizzando un tronco, Guybrush troverà l'accesso a una fitta rete di catacombe (tale scoperta si rivelerà però uno scherzo dei programmatori). In casa del governatore Marley, Guybrush potrà rubare un idolo, e quando gli verranno chieste spiegazioni per il suo gesto tra le varie risposte ci sarà anche la frase “appartiene ad un museo!”. Infine, quando si apre una cassa fantasma sulla nave del pirata Le Chuck, si sente un breve jingle che riprende l'inconfondibile tema musicale dei film di Steven Spielberg.
  • Di fronte alla grossa testa di scimmia di Monkey Island si può notare un idolo dall'inconfondibile sagoma del coniglio e del cane del videogioco Sam & Max Hit the Road.
  • Il nome di Guybrush si deve involontariamente a Steve Purcell, che ne creò lo sprite e, non sapendo come chiamarlo - dato che il nome del protagonista non era ancora stato ideato - digitò come nome del file il fatale ”guy.brush”!
  • Gli insulti dei combattimenti sono stati composti dallo scrittore di fantascienza e fantasy Orson Scott Card, che in seguito avrebbe anche scritto con Clark i dialoghi di The Dig.
  • All'epoca c'era molta attesa per l'uscita di ogni avventura grafica della Lucas. Monkey 1 non fece eccezione, al punto che arrivò sul finire della settimana che precedeva l'uscita un grosso ordine di copie per una grande catena. Gli imballatori non lavoravano il Sabato e la Domenica, ma saltare quei due giorni sarebbe stato fatale per l'ordine. I membri del tram decisero allora di imballare di persona nel week-end le confezioni necessarie a completare l'ordine. Se qualcuno di voi ha la confezione originale americana di Monkey 1 sappia che potrebbe essere stata toccata anche da Ron in persona!
  • Steve Arnold, l'allora presidente della Lucas, sfidava sempre Gilbert ad inserire il suo soprannome (Chuck) nei giochi. Ron battezzò già così la pianta carnivora di Maniac Mansion, ma questa volta si superò!
  • Furono necessari tre mesi per mettere su una versione alfa del gioco, con grafica e sonoro provvisori, all'unico scopo di testarne la giocabilità. Dopo la prima partita intera, Ron optò per eliminare una parte ridondante: Meathook chiedeva a sua volta tre prove a Guybrush per convincersi ad accettarlo come capitano. Inoltre, la scarsa presenza umana sull'isola di Monkey spinse all'invenzione estemporanea del personaggio di Herman Toothrot, che non esisteva affatto nella prima stesura.
  • Dave Grossman vaglia la validità di ogni sua idea chiedendosi se non si tratti di una “crew of chimps” (“ciurma di scimpanzè”). La strana espressione si deve ad un episodio. Mentre scrivevano il gioco, lui, Schafer e Ron morivano dalle risate per ogni gag che veniva loro in mente; un giorno ebbero l'idea che la nave di Guybrush diretta a Monkey Island dovesse essere gestita interamente da scimmie, giocando sul paradosso-tormentone che le uniche scimmie di Monkey Island fossero quelle che Guybrush portava lì. Risero fino alle lacrime per oltre un'ora, finché un altro dei grandi Lucas, Noah Falstein, si affacciò per chiedere quale fosse la causa dell'ilarità. Quando lo seppe, fece spallucce e disse: “Dormiteci su e poi domani tornateci a mente fresca: magari non vi sembrerà così buffo”. I tre seguirono il consiglio e la mattina dopo cassarono l'idea.
  • Siccome il team era sparso per tutta l'area della Lucasfilmgames, Tim Schafer ricorda che era impossibile rintracciare Gilbert quando c'era bisogno di lui, perché si muoveva sempre. Ipotizzarono la possibilità di impiantare nella testa di Gilbert un chip che permettesse di individuarne la posizione tramite radar.
  • Molti fan si chiedono ancora quali siano stati i contributi specifici di Schafer e Grossman in termini di dialoghi e sceneggiatura. Anche gli stessi interessati hanno una certa difficoltà a ricordarlo, ma sappiamo che SPOILER Grossman ha ideato la rissa dietro il muro nella casa del Governatore, quando nessuno sapeva ancora bene cosa farci succedere: Dave lo sparò come scherzo e Ron gli impose di scrivere e programmare la scena sul serio. Grossman ha anche ideato la gag della “morte stile Sierra” quando Guybrush cade dal dirupo. Schafer di certo si è occupato di tutti i dialoghi di Stan e ha creato l'enigma della “contrattazione”. Il resto si perde nella notte dei tempi…


Versione teatrale

  • Il 21 e il 29 Maggio 2005, un gruppo di studenti della Hammond High School in Columbia, Maryland (USA) ha realizzato una versione teatrale di The Secret of Monkey Island. Capeggiati da un fan della serie, Chris Heady, hanno ottenuto i diritti da LucasArts. È possibile vedere una registrazione su Youtube, o scaricare dei video dal sito The World of Monkey Island.


Serie


Staff

  • Produttore : Greg Hammond
  • Codice : Scott Nelson, Edward Kilham, Vince Lee
  • Grafica : Tami Borowick, James Alexander Dollar, Bill Eaken, Avril Harrison, Ian McCaig, Jim McLeod, Michael Stemmle, Sean Turner, William L. Eaken
  • Manager : Jenny Sward, Aric Wilmunder
  • Misc : Aaron Muszalski, Ari Hollander, Brad P. Taylor


Download


Se si scarica un gioco sul nostro sito, si accettano le seguenti condizioni:
● Tutti i giochi sono solo per uso privato e non a scopo di lucro.
● L'emulazione su qualsiasi sistema deve essere sempre GRATIS.
● Alcuni giochi sono sotto COPYRIGHT e rimangono di proprietà dei rispettivi editori (se esistono ancora) o dei loro proprietari.
● Se sei l'autore, editore, o uno dei proprietari di un gioco e non desideri che sia di dominio pubblico o per uso privato, contattaci e provvederemo a rimuovere immediatamente il file richiesto!


● Scarica "The Secret of Monkey Island" per Amiga


Voci correlate

Manuali di istruzioni

Fonti

  • Gli articoli per la realizzazione di questa scheda sono stati gentilmente forniti dal sito Lucasdelirium
  • Le schermate della sequenza finale sono state gentilmente fornite da: GamEnd


Recensioni

Video

The Secret of Monkey Island
Gameplay di The Secret of Monkey Island (Versione Amiga).


Extra

monkey_1_amiga_-_box_manual_-_01.jpg


monkey_1_amiga_-_box_manual_-_02.jpg


monkey_1_amiga_-_box_manual_-_04.jpg


monkey_1_amiga_-_box_manual_front_-_03.jpg


monkey_1_amiga_-_box_manual_inside_-_03.jpg


monkey_1_amiga_-_hintbook_-_01.jpg


monkey_1_amiga_-_hintbook_back_-_01.jpeg


monkey_1_amiga_-_hintbook_offer_-_01.jpeg


monkey_1_amiga_-_hintbook_offer_-_02.jpeg


monkey_1_amiga_-_reference_-_01.jpg


monkey_1_amiga_-_reference_-_02.jpg


monkey_1_amiga_-_dial_a_pirate_-_01.jpg


Pubblicità

monkey_1_amiga_-_pubblicita_-_01.jpeg


monkey_1_amiga_-_pubblicita_-_02.jpeg


Box

monkey_1_amiga_-_disk_-_01.jpg



monkey_1_amiga_-_disk_-_03.jpg


monkey_1_amiga_-_disk_-_04.jpeg


monkey_1_amiga_-_disk_-_05.jpeg


monkey_1_amiga_-_disk_-_06.jpeg


monkey_1_amiga_-_disk_-_07.jpeg


monkey_1_amiga_-_disk_-_08.jpeg


monkey_1_amiga_-_disks_-_09.jpg


monkey_1_amiga_-_box_front_-_01.jpg


monkey_1_amiga_-_box_retro_-_01.jpg


monkey_1_amiga_-_box_front_-_02.jpg


monkey_1_amiga_-_box_retro_-_02.jpg


monkey_1_amiga_-_box_front_-_03.jpg


monkey_1_amiga_-_box_retro_-_03.jpg


monkey_1_amiga_-_box_front_-_04.jpeg


monkey_1_amiga_-_box_retro_-_04.jpeg


monkey_1_amiga_-_box_front_-_05.jpeg


monkey_1_amiga_-_box_retro_-_05.jpeg


monkey_1_amiga_-_box_front_-_06.jpg


monkey_1_amiga_-_box_retro_-_06.jpg


Screenshots


La sequenza finale


Tools personali
Toolbox

1° GHOSTS 'N GOBLINS

2° DOUBLE DRAGON

3° SHINOBI

4° WONDER BOY

5° PAC-MAN

6° GOLDEN AXE

7° ALTERED BEAST

8° DRAGON NINJA

9° POPEYE

10° R-TYPE



Usa questo logo per affiliazioni


Sostieni il DVG. Contattaci!!