BOOT HILL

Boot Hill © 03/1977 Midway.

Storia e Gameplay

Un gioco di pistoleri western diventato un classico ad uno o due giocatori, con uno schermo in bianco e nero sovrapposto tramite uno specchio su uno sfondo in plastica retroilluminato. Ciascun giocatore usa un piccolo joystick per muovere il proprio cowboy in giro per il campo di gioco, mentre un secondo joystick molto più grande viene usato per puntare la pistola e sparare - questo secondo joystick ha anche un pulsante con un grilletto. Lo scopo del gioco è quello di sparare all'altro giocatore, che si trova nell'altra metà del campo. Carri e cactus occupano il centro dell'area di gioco, fornendo una temporanea copertura dal fuoco avversario (ma allo stesso tempo proteggendo l'avversario dal fuoco del giocatore). Gli ostacoli si disintegrano lentamente quando vengono colpiti, come accade agli scudi di ”Space Invaders” di Taito. Boot Hill si basa sul tempo e non sulla vita, con l'impostazione di default settata a novanta secondi. Ovviamente può essere impostata dall'operatore tramite dip switch. L'avversario computer è piuttosto semplice da sconfiggere, ma un avversario umano fornisce un livello di sfida molto più alto.

Dati Tecnici

Questo gioco è stato pubblicato in un cabinato verticale dedicato, principalmente di colore giallo, ricoperto con decorazioni laterali di un cowboy verniciato mostrando due cowboys differenti da ogni lato. La parte anteriore della macchina ha più cowboys verniciati (uno con un cappello nero ed uno con un cappello bianco). Non c'erano affatto marquee, il titolo del gioco è stato stampato sull'incastronatura del video, mostrando una scena dettagliata da cartoons di alcuni cowboys che si sparano in un cimitero in cima alla collina. Il gioco utilizza un video 23 pollici monocromio che è stato messo in profondità all'interno della macchina.

|Dimensioni cabinato|66cm Larghezza x 61cm Profondità x 170cm Altezza.|

Game ID612
Processore Principale8080 (@ 1.9968 Mhz)
Chip AudioDiscreti
Orientamento dello schermoOrizzontale
Risoluzione video256 x 224 pixels
Frequenza aggiornamento video60.00 Hz
Colori Palette2
Giocatori2
ControlloJoystick a 2 direzioni, Joystick a 8 direzioni

Curiosità

  • Apparentemente, Boot Hill sembrava rappresentare un grosso passo in avanti nella tecnologia dei giochi arcade. La grafica altamente dettagliata e gli sfondi colorati erano impressionanti per l'epoca. Erano, ovviamente, fatti in maniera molto più semplice di un passo avanti nella tecnologia: Il metodo antiscientifico di usare uno sfondo stampato illustrato su cui venivano proiettati, tramite uno specchio, le grafiche del gioco.
  • Questo gioco è uno dei tanti vecchi giochi, video e non, a comparire, anche se brevemente, nel classico dell'horror di George Romero 'Dawn of the Dead' (1977) ('Zombie') - seguito del film del 1968 'Night of the Living Dead' (La notte dei morti viventi'). La scena, che avviene circa a metà film, vede quattro sopravvissuti dall'olocausto degli zombie che cercano rifugio dall'orda di morti viventi in un grande centro commerciale. che, ovviamente, ha una sala giochi. La versione di Boot Hill che compare nel film sembra essere senza lo sfondo.
  • Un cabinato di Boot Hill è stato esposto nel 2003 al classic arcade games show 'California Extreme' a San Jose, California.

Serie

  1. Gun Fight (1975)
  2. Boot Hill (1977)

Staff

  • Progettato e programmato da: Dave Nutting.

Video

Boot Hill
Gameplay di Boot Hill.

Artwork

Screenshots


Tools personali
Toolbox

1° GHOSTS 'N GOBLINS

2° DOUBLE DRAGON

3° SHINOBI

4° WONDER BOY

5° PAC-MAN

6° GOLDEN AXE

7° ALTERED BEAST

8° DRAGON NINJA

9° POPEYE

10° R-TYPE



Usa questo logo per affiliazioni


Sostieni il DVG. Contattaci!!